Martedì, 27 Luglio 2021

Spostamenti in zone rosse: multe di 400 euro e da 1 a 6 anni di reclusione per autocertificazioni false

Pubblicato in Sentenze

Continuano ad arrivare ad Avvocato del Cittadino Associazione Astolfi richieste di aiuto e di consulenza riferite alle “multe Covid”. Iniziamo subito con l’apprezzare la nuova tendenza di molti connazionali che PRIMA di porre in essere comportamenti che potrebbero essere illegittimi ci chiedono parere legali online: le sanzioni, per chi non rispetta le regole sono pesanti, è dunque necessario conoscere bene le disposizioni.

 

In questo post ci concentriamo sugli spostamenti in zone rosse: chi trasgredisce le regole previste per gli spostamenti nelle zone rosse rischia una multa di 400 euro, che si riducono a 280 euro con pagamento entro cinque giorni. ATTENZIONE: se l’autocertificazione è falsa (nome falso, indirizzo residenza falso, ecc) si rischia una pena da 1 a 6 anni di reclusione 

 

Nelle zone rosse si può uscire solo con autocertificazione per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. All’interno dell’area rossa è vietato ogni spostamento, sia nello stesso comune che verso comuni limitrofi (inclusi quelli dell’area gialla o arancione). 
PER LA SPESA, solo se il comune di residenza non dispone di punti vendita per l’acquisto di  beni prima necessità non reperibili nel comune di residenza o domicilio, lo spostamento è consentito solo entro questi limiti

 

In un precedente post abbiamo visto cosa si rischia se non si rispettano le regole relative all’uso della mascherina in macchina. 

 

Chi ha la necessità di ricevere una consulenza legale specializzata (anche preliminare),di impugnare la sanzione al Prefetto (tutta Italia), può cliccare qui: con la quota di 20 euro è possibile ricevere parere specializzato e con l’ulteriore quota di 20 euro presentare il ricorso al Prefetto online con l’assistenza dei nostri legali oppure inviarci una email, oggetto "multe coronavirus" a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Da ultimo, vi ricordiamo che chi non rispetta la quarantena prevista per aver contratto il Covid rischia una sanzione penale con l'arresto da 3 a 18 mesi, e anche un'ammenda da 500 a 5.000 euro: quindi attenzione e responsabilità

 

post -Avv Emanuela Astolfi