Mercoledì, 18 Luglio 2018

Gas staccato per morosità: 3 cose da sapere

Pubblicato in Sentenze

 

Gas staccato per morosità: lo sportello consumatori di Avvocato del Cittadino è invaso di richieste in tal senso. Ci chiedono: "dopo quante bollette non pagate possono stacare il gas?"

 

Se vi hanno staccato l'utenza e quindi privato di un servizio così essenziale, è importante che leggiate i tre punti di seguito per capire se il distacco è legittimo:

 

 

1. DISTACCO GAS, QUANDO NON SI PUO' - Luce e gas non possono essere possono essere staccati all'utente moroso se prima non si è inviata una raccomandata o non si è risposto al reclamo del consumatore.

Anche se si vive in casa in affitto, il locatore non può staccare l'utenza per morosità

 

 

 

2. SE IL GAS VIENE ILLEGITTIMAMENTE STACCATO - Se il fornitore non rispetta le regole e, senza preavviso, stacca l'utenza, il cliente avrà diritto ai seguenti indennizzi:

  • 30 Euro, per la sospensione della fornitura per morosità senza invio della raccomandata di messa in mora;
  • 20 Euro, per distacco dell’utenza senza il rispetto dei tempi previsti, pur in presenza di raccomandata di costituzione in mora.

 

 

3. COSA FARE SE SI SUBISCONO DANNI - Il distacco di un'utenza può creare ad una famiglia dei seri problemi. E' quindi necessario rappresentarli al fornitore o personalmente, attraverso una raccomandata ar oppure rivolgersi ad un avvocato specializzato in materia che, per conto del cliente danneggiato, avanza una richiesta risacitoria.

Il Giudice di pace di Salerno, in una sentenza del 2009, ha ricordato che " Riconosciuta l’esistenza del danno morale come danno non patrimoniale, precisato che detto danno è poi suscettibile di liquidazione equitativa ex artt. 1226 e 2056 c.c. , deve accertarsi se nella fattispecie ricorrano le suindicate condizioni per la liquidazione nell’ambito del danno non patrimoniale ex art. 2059 c.c. del danno da c.d. "emotional distress” che può includere la paura, la rabbia, l’ansia sofferta e causata alla vittima di un illecito.”.

 

Ricapitolando: anche in caso di morosità, il gas non si può staccare senza preavviso e senza che il consumatore abbia ricevuto formale riscontro ad un proprio reclamo. Se il distacco dell'utenza avviene in maniera illegittima,  è possibile richiedere un risarcimento del danno patito.

Per una consulenza con i legali di Avvocato del Cittadino, basta chiamare allo 06.45433408 e fissare un appuntamento con lo sportello consumatori

 

Vedi anche per l'iva in bolletta cosa fare