Domenica, 25 Ottobre 2020

Il padre disoccupato deve comunque versare il mantenimento

Pubblicato in Sentenze

A seguito di un divorzio o una separazione, può succedere che il coniuge obbligato a versare il mantenimento in favore dei figli rimanga senza lavoro. Ebbene, anche in questi casi, non viene meno l’obbligo di contribuire al sostentamento dei figli. Il genitore separato o divorziato, infatti, deve lo stesso versare l’assegno di mantenimento per la prole anche se è disoccupato. In caso contrario, dove dimostrare di essersi attivato per cercare lavoro ma di non essere riuscito in nessun modo a reperire i soldi necessari ad adempiere, non avendo neanche alcun altro reddito (da affitto per esempio). A stabilirlo è la Cassazione, sezione VI penale, con sentenza n. 39411/2017.

Purtroppo non di rado ricevo e riceviamo persone che o non riescono ad andare avanti perché il coniuge obbligato non paga il mantenimento o vivono nella stessa disperazione perché, appunto, non riuscendo a far fronte all’obbligazione per mancanza di reddito, temono le conseguenze peri figli e per sé stessi.  Tuttavia, la Cassazione è molto chiara: il mantenimento deve continuare “a meno che non si provi l’assoluta impossibilità di fare fronte alle obbligazioni”.

Ogni situazione va poi analizzata e affrontata in maniera diversa. Per una consulenza con il nostro sportello famiglia è possibile prenotarsi allo 06.45433408. E’ anche possibile ricevere una consulenza legale sulla propria situazione via email, accedendo alla nostra sezione online.

Avv Emanuela Astolfi