Domenica, 25 Ottobre 2020

Eredità: cosa succede se muore il coniuge in separazione dei beni?

Pubblicato in Sentenze
Molte coppie, prima di convolare a nozze, si rivolgono alla nostra associazione per avere informazioni in merito alla comunione ed alla separazione dei beni.
 
Innanzitutto tranquillizziamo gli sposini: in caso di separazione dei beni tra i coniugi la successione avviene nello stesso modo del regime della comunione, infatti il coniuge superstite ha diritto a subentrare nella posizione giuridica del defunto a prescindere dal regime patrimoniale prescelto. I diritti a succedere in eredità spettano anche se la coppia si separa, cessano sol con il divorzio. Si perde il diritto all’eredità del coniuge legalmente separato solo se la separazione è con addebito, dunque per colpa del coniuge superstite e questa responsabilità “per colpa”  deve essere attribuita dal giudice con sentenza.
 
Ciò premesso, va precisato che anche le coppie già sposate possono poi successivamente scegliere di cambiare il loro regime patrimoniale: dal notaio, a seguito di matrimonio contratto in comunione dei beni, è possibile stipulare una convenzione per modificare il regime patrimoniale
Per una consulenza legale o in maniera notarile con i professionisti della nostra associazione è possibile chiamare allo 06.45433408 per un appuntamento oppure richiedere una consulenza specializzata via email scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.