Lunedì, 30 Marzo 2020

Tabelle millesimali: ecco come si calcolano

Pubblicato in Sentenze

Come si calcolano le tabelle millesimali? Quali sono i requisiti che vanno presi in considerazione? L’argomento - che causa spesso liti nelle assemblee condominiali - è frequentemente oggetto di domande nelle consulenze presso la nostra associazione.Ecco dunque le considerazioni della Suprema Corte.


La Cassazione, con ordinanza n 21043/2017 ha rimarcato che "il giudice investito della domanda di revisione delle tabelle millesimali deve computare i valori di tutte le porzioni, tenendo conto di tutti gli elementi oggettivi (superficie, altezza di piano, luminosità, esposizione) che incidono sul valore effettivo di esse [..] ai fini della redazione delle tabelle millesimali di un condominio, per determinare il valore di ogni piano o porzione di piano occorre prendere in considerazione sia gli elementi intrinseci dei singoli immobili oggetto di proprietà esclusiva che gli elementi estrinseci, nonché le eventuali pertinenze delle proprietà esclusive, in quanto consentono un migliore godimento dei singoli appartamenti al cui servizio ed ornamento sono destinati in modo durevole, determinando un accrescimento del valore patrimoniale dell'immobile".


Per una consulenza con i legali esperti in condominio di Avvocato del Cittadino Associazione Astolfi è possibile chiamare al tel/whatsapp 06.45433 408 (Roma, Milano, Cosenza, Taranto) per fissare un appuntamento oppure scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per richiedere una consulenza online, autorevole e producibile anche all’assemblea di condominio