Martedì, 21 Maggio 2019

Proposta di acquisto: quando “scatta” il diritto alla provvigione in favore dell’agenzia immobiliare?

dal nostro blog su Romatoday

 

Lo sportello notarile di Avvocato del Cittadino Associazione Astolfi è letteralmente invaso di richieste di consulenza da parte di chi è alle prese con l’acquisto di immobili, in particolare della prima casa. Ci viene richiesto di analizzare proposte di acquisto e contratti di compromesso ed è possibile ricevere aiuto presso le nostre sedi, fissando un appuntamento allo 06.45433408 (tel/watshapp) oppure avvalendosi della procedura di consulenza e verifica dei contratti di proposta d’acquisto o compromesso online

 

Una delle domande più comuni è: quando scatta il dritto alla provvigione per l’agenzia immobiliare? Secondo la Corte di Cassazione, la conclusione di un accordo tra le parti, ossia tra venditore e compratore, fa sorgere il diritto alla provvigione: dunque la semplice proposta di acquisto fa sorgere il diritto dell’agenzia immobiliare a richiedere ed ottenere il compenso per la sua mediazione. La Suprema Corte evidenzia inoltre che “la stipulazione di un contratto preliminare di preliminare, ossia di un accordo in virtù del quale le parti si obblighino a concludere un successivo contratto che preveda anche solamente effetti obbligatori è valido ed efficace, e dunque non è nullo per difetto di causa, ove sia configurabile un interesse delle parti, meritevole di tutela, ad una formazione progressiva del contratto, fondata su una differenziazione dei contenuti negoziali e sia identificabile la più ristretta area del regolamento di interessi coperta dal vincolo originato dal primo preliminare.
La violazione di tale accordo, in quanto contrario a buonafede, è idonea a fondare, per la mancata conclusione del contratto stipulando, una responsabilità contrattuale da inadempimento di una obbligazione specifica sorta nella fase precontrattuale
” ( Cass. n. 4628 del 6.3.2015)

 


E’ quindi essenziale, prima di procedere alla sottoscrizione di una proposta di acquisto, aver chiare tutte le conseguenze giuridiche che ne scaturiscono: noi di Avvocato del Cittadino siamo a vostra disposizione con l’attività di consulenza per aiutarvi a comprendere cosa state firmando e quali saranno le implicazioni successive alla conclusione del contratto. Per chi non può raggiungere le nostre sedi, è possibile richiedere l’analisi della proposta d’acquisto o del preliminare anche online