Venerdì, 03 Dicembre 2021

Acquistare casa nel corso di una separazione, 3 cose da sapere

Pubblicato in Sentenze

E’ una domanda che ci pongono in molti ad Avvocato del Cittadino Associazione Astolfi: se inizio un procedimento di separazione ed allo stesso tempo voglio comprare una nuova casa dove trasferirmi, l’immobile sarà poi di mia proprietà esclusiva o rientra nella comunione dei beni

Ecco tre cose da sapere:


1. SE LA SEPARAZIONE E’ GIUDIZIALE la comunione legale dei coniugi si scioglie quando il presidente del tribunale alla prima udienza di comparizione adotta i provvedimenti temporanei ed urgenti e autorizza i coniugi a vivere separati. Dunque non è necessario attendere la fine della causa ma solo aspettare che il giudice emetta l’ordinanza a scioglimento della riserva che assume dopo la prima udienza

2. SE LA SEPARAZIONE E’ CONSENSUALE  la comunione legale dei coniugi si scioglie dalla data di sottoscrizione del processo verbale di separazione dinanzi al presidente del tribunale (purché successivamente omologato). Quindi, anche qui, dopo la prima (e nella maggior pare dei casi unica) udienza, si può acquistare casa e averne la proprietà esclusiva

3. SE LA SEPARAZIONE E’ CON NEGOZIAZIONE ASSISTITA, ciascun coniuge potrà acquistare un immobile dopo che la Procura per gli affari civili del Tribunale appone l’autorizzazione/nulla osta sull’accordo sottoscritto dalle parti: in genere, entro 1 mese dalla conclusione della negoziazione. Il modo più veloce è snello e veloce, se dunque i coniugi sono concordi nel separarsi, resta sempre quello della negoziazione assistita


Per una consulenza legale con gli avvocato di Associazione Astolfi è possibile prenotarsi allo 06.45433408 per Roma e Milano. 
Per tutte le altre città, è possibile richiedere una consulenza online scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , oggetto “consulenza online”


a.p.e. attestato prestazione energetica 80 euro