Mercoledì, 19 Giugno 2019

Liste d´attesa, Avvocato del Cittadino: risarcire donne incinte per esami privati

Pubblicato in Rassegna Stampa Martedì, 22 Maggio 2012 00:00

QUOTIDIANO CINQUE - 22 maggio 2012

risarcire donne incinte

“Ci occupiamo spesso di problemi e disagi delle donne incinte – dice Emanuela Astolfi, fondatrice dell’associazione – Da una nostra recente inchiesta è emerso che il costo di una gravidanza a Roma è di almeno 4.000 euro. E purtroppo, ciò che fa lievitare maggiormente i prezzi è proprio l’impossibilità di riuscire a prenotare per tempo gli esami attraverso il Recup”.

"L’associazione Avvocato del Cittadino - si legge nel comunicato - sarà dunque a disposizione delle donne incinte, per offrire loro consulenze e orientamento, sostenendole sia nella fase di richiesta alla Asl di competenza della prestazione specialistica necessaria, entro i tempi previsti, sia nella eventuale successiva fase di risarcimento per la spesa effettuata presso una struttura privata. La Cassazione (sentenza 2444/01) ha inoltre stabilito che la preventiva autorizzazione da parte della Asl è necessaria, ma non indispensabile, se il cittadino si trova in una condizione di salute critica, con imminente pericolo di vita o di aggravio della malattia".