Martedì, 15 Ottobre 2019

Ecco due buoni motivi per non affittare ai disabili

Mercoledì, 02 Marzo 2016 18:15

Ecco due buoni motivi per non affittare ai disabili:e' piu difficile sfrattarli ed hanno delle pensioni di invalidita' che sono difficilmente pignorabili.

 

Me lo dice una giovane ragazza disabile, ma con una di quelle disabilita' gravi, che ti costringe in carrozzina e ad avere un assistente accanto tutto il giorno. Me lo dice perché lei, per la sua voglia di indipendenza, ma anche per necessita', doveva allontanarsi dalla casa familiare e prendersi un appartamento solo per sé. Ma non ce l'ha fatta: dopo aver girato decine di agenzie immobiliari, è stata costretta ad un compromesso: ha dovuto intestare il contratto di affitto anche al suo operatore che, con la retribuzione pagata da lei, poteva almeno offrire al locatore una garanzia.

 

Chi si indigna e' il primo che poi, in concreto, non affitterebbe mai ad un disabilità- mi dice. Sembra quasi impossibile infatti che all’unanimità la situazione venga definita vergognosa, quando poi, andando ai fatti, per due volte la giovane ha cambiato casa e per due volte ha dovuto inserire il suo assistente come garante(!) Il problema non sono i soldi, è la disabilita'

 

Partiamo da un presupposto: chi affitta un immobile ha il diritto di pretendere delle garanzie dal conduttore. La locazione ha un legittimo scopo di lucro, non e' beneficienza Il punto è il pregiudizio: se una ragazza disabile ha i soldi per pagare, qual e' il problema?

 

Se i sussidi che riceve, se il lavoro che grazie alla sua forza di volontà riesce a fare le assicurano un’entrata economica sufficiente a sostenere un canone di locazione, qual e' la scusa?

 

Non affittare ad un giovane disoccupato che non ha garanzie e' legittimo, come e' legittimo non affittare ad un disabile senza risorse sufficienti per pagare.  Ma non affittare ad una giovane disabile che economicamente può sostenere le spese è una discriminazione.

Ora io chiedo a chi ha avuto la pazienza di leggermi e ha la voglia, anche se critica, di rispondermi: Di cosa avete paura?

Emanuela Astolfi

 

 

vedi anche azione collettiva assistenza indiretta