Sabato, 24 Agosto 2019

Volo cancellato e risarcimento danni

Pubblicato in Avvocato del Cittadino on line

Il tuo volo è stato cancellato? Puoi ottenere i seguenti rimborsi:

 

- 250 € per le tratte inferiori o pari a 1.500 km;


- 400 € per tutte le tratte intracomunitarie oltre 1.500 km e per tutte le altre tratte comprese tra 1.500 e 3.500 km;


- 600 € per le tratte non comprese tra quelle sopra indicate.

 

 

Affidati a noi per il rimborso. E’ semplicissimo: dovrai iversare la quota associativa di 20 euro e un nostro avvocato seguirà la tua pratica e, solo a rimborso ottenuto, tratterrà una percentuale pari al 20% sulla somma che ti verrà riconosciuta.

 

 

VUOI AFFIDARCI LA TUA RICHIESTA DI RIMBORSO?

 

Scrivi una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , oggetto “volo cancellato”


Ti invieremo i moduli per iscriverti e versare la quota associativa di 20 euro

 

 NON HAI DIRITTO AL RIMBORSO SE LA COMPAGNIA AEREA:

 

- ti ha comunicato la cancellazione del volo con un preavviso di almeno due settimane rispetto alla data di partenza;


- ti ha comunicato la cancellazione del volo con un preavviso compreso tra due settimane e sette giorni e  offerto un volo alternativo con partenza non più di due ore prima rispetto all’orario originariamente previsto e con arrivo presso la destinazione finale al massimo quattro ore dopo l’orario originariamente previsto;


- ti ha comunicato la cancellazione del volo meno di sette giorni prima del giorno della partenza e nel caso in cui sia stato offerto un volo alternativo con partenza non più di un’ora prima dell’orario originariamente previsto e con arrivo presso la destinazione finale al massimo due ore dopo l’orario del volo originale;


- Il volo è stato annullato per circostanze o cause eccezionali.


Non è ammissibile il rimborso inoltre per:


- Passeggeri che viaggiano in maniera gratuita o che usufruiscono di una tariffa ridotta normalmente non accessibile al pubblico;


- Viaggiatori a cui non viene permesso l’imbarco per cause di salute o ragioni legate alla sicurezza.